Per quale motivo rinunciare alla dea Fama?

Pare che Kafka sul letto di morte abbia pregato il suo amico e primo estimatore Max Brod di bruciare tutte le sue opere. Per quale motivo rinunciare alla dea Fama? Lo si capisce passando sotto la torre del ponte Karlovo, a Praga, quando dall’alto della merlatura spunta un gruppo di musicanti in abiti d’epoca che intona jingle bells jingle bells per fare una gradita sorpresa al torrente di turisti con le magliette di Kafka, che comprano tazze con la faccia di Kafka. «Bruciale! Brucia tutto, amico!».