Un mese

14 Febbraio

…Ci sono volte che se pensa a tutte le variabili che dovrà affrontare il panico lo prende.

28 Febbraio

I sentimenti si possono educare? O sono come i capelli, prendono una piega naturale, dal follicolo in cui nascono?

3 marzo

Che strano sentirmi dire a un’altra persona le parole di mia madre. Non si cresce per balzi o per salti, tesoro mio, ma lentamente. Come le piante o i gatti.

8 marzo

Manifestazione della donne in piazza Bra. Ho fame, dice Miriam, Ci sarà un buffet?, e si guarda attorno. Centinaia di donne che manifestano per i loro diritti. Tutte ‘ste donne, dice indispettita, E nessuna che cucina?

12 Marzo

I suoi capelli erano una dichiarazione d’indipendenza.

13 Marzo

Avevo premura, anche nel sonno, di non girarmi di spalle, perché nemmeno per un secondo pensassi che non ti volevo.

14 Marzo

Verona, città di Romeo e Giulietta e ho le pezze al culo. Sto diventando un attore shakespeariano: recito con adosso il mio vestito migliore. Sempre lo stesso.

Taggato con: